fbpx
La canzone „Maracaibo” + lyrics

La canzone „Maracaibo” + lyrics

Dziś Wam przedstawiam energetyczną i bardzo popularną włoską piosenkę „Maracaibo” ;)
Mówi się, że Miguel o którym mowa w piosence to sam Fidel Castro.
Piosenka stworzona w 1975 roku, ale dopiero ze względu na „niewygodny” tekst została dopuszczona we Włoszech w 1981 ;)
Buon ascolto!!

 LYRICS:

Maracaibo
balla al Barracuda
si’ ma balla nuda
za’ za’
si’ ma le machine pistol
si’ ma le mitragliere
era una copertura
faceva traffico d’armi con Cuba
innamorata
si, ma di Miguel
ma Miguel non c’era
era in cordigliera da mattina a sera
Si ma c’era Pedro
con la verde luna
l’abbracciava sulle casse
sulle casse di nitroglicerina
tornò Miguel tornò
la vide e impallidì
il cuor suo tremò
4 colpi di pistola le sparò
Maracaibo
mare forza 9
fuggire si ma dove ?
za’ za’
L’albero spezzato
una pinna nera
nella notte scura
come una bandiera
morde il pescecane
nella pelle bruna
una zanna bianca
come la luna
Maracaibo
finito il Barracuda
finì col ballar nuda
za’ za’
un gran salotto
23 mulatte
danzan come matte
casa di piaceri per stranieri
130 chili
splendida regina
rum e cocaina
za’ za’
se sarai cortese
ti fara’ vedere
nella pelle bruna una zanna bianca come la luna

 

La canzone „Maracaibo” + lyrics

LA CANZONE: „Novembre” di Giusy Ferreri + słowniczek

Dziś dla Was piosenka Giusy Ferreri „Novembre”  wraz ze słówkiem dnia „BILICO”.

Vi piace questa canzone?:)

Buon ascolto a tutti!

 

 

LYRICS:

Ho difeso le mie scelte io ho
creduto nelle attese io ho
saputo dire spesso di no
con te non ci riuscivo.
Ho indossato le catene io ho
i segni delle pene lo so
che non volendo ricorderò
quel pugno nello stomaco.
A novembre
la città si spense in un istante
tu dicevi basta ed io RESTAVO inerme
il tuo ego è stato sempre più forte
di ogni mia convinzione.
A novembre
la città si accende in un istante
il mio corpo non si veste più di voglie
e tu non sembri neanche più così forte
come ti credevo un anno fa
a novembre.

Ho dato fiducia al buio ma ora sto
in piena luce e in bilico tra estranei
che mi contendono la voglia di rinascere
A novembre
la città si spense in un istante
tu dicevi basta ED io RESTAVO inerme
il tuo ego è stato sempre più forte
di ogni mia convinzione.
ORA, a novembre
la città si accende in un istante
il mio corpo non si veste più di voglie
e tu non sembri neanche più così forte
come ti credevo un anno fa
novembre.
E tu parlavi senza dire niente
cercavo invano di addolcire quel retrogusto amaro
di una preannunciata fine.
novembre
la città si spense in un istante
tu dicevi basta ED io RESTAVO inerme
il tuo ego è stato sempre più forte
di ogni mia convinzione.
ORA, A novembre
la città si accende in un istante
il mio corpo non si veste più di voglie
e tu non sembri neanche più così forte
come ti credevo un anno fa
a novembre.

LA PAROLA DEL GIORNO:

bilico-chwiejność, zachwianie równowagi (Posizione di un corpo in equilibrio instabile)

stare in bilico – wahać się: stato di dubbio, di incertezza:

tenere qualcuno  in bilico – trzymać kogoś w niepewności

 

 

 

20 wskazówek jak nauczyć się skutecznie języka obcego" + planner!

Odbierz darmowy ebook

 

Udało się!

Pin It on Pinterest